Fantascienza e futuri (non) scritti

«Qual è la differenza tra un ottimista e un pessimista?»
«Un pessimista è un ottimista ben informato, un ottimista è un pessimista ben sorvegliato.»

Presunta battuta russa

Nelle precedenti Libere Letture abbiamo imparato a conoscere il pensiero di Alexander Von Humboldt e di Amitav Ghosh circa le dubbie sorti del mondo e dei suoi ecosistemi. Il primo già nel 1801 scriveva che quando la specie umana avrebbe sparso in altri pianeti la sua letale miscela di vizio, avidità, violenza e ignoranza, sarebbe stata capace di rendere “desolate” e di “devastare” anche le lontane stelle.… Read the rest

{#13} Del vento caldo dell’estate

In questo numero:

- Un saluto ecosistemico
- Libere letture: si parte
- Sotto un ipotetico ombrellone
- Tavola videotonda #3
- Spiriti della quarantena

Bentornati al nostro appuntamento occasionale!

Siamo sempre quelli di EXTEMPORANEA… ma i più attenti di voi avranno notato che l’indirizzo da cui vi scriviamo è cambiato – e che siamo approdati su Telegram.

Cosa è successo? Beh, il nostro portfolio s’arricchisce, le nostre skills si diversificano, si accostano nuovi collateral, si attivano synergies.… Read the rest

{#12} I giorni del virus /3

In questo numero:

- Una stretta di gomito
- Errezzero: il nostro canale Telegram
- Letture consigliate
- Videoascolti consigliati
- Ciao Luca, ciao Sergio
“Senza un’accurata documentazione del passato, come possiamo aspettarci che uomini e donne non facciano errori seri in futuro?”
I libri di Bokonon

Kurt Vonnegut, Ghiaccio-nove

Care lettrici e cari lettori

oggi più che mai ci appare illuminante la saggezza del vecchio Bokonon, che ci rassicura dei fallimenti che sono stati e che saranno.

Read the rest

Science Before Christmas

20-21 dicembre 2019

A cura di ExTemporanea. In collaborazione con Alchemilla, Associazione NEDAC, Passaporto Nansen, Stamperia artistica Inuit.

Due giorni per discutere di scienza e cultura: è Science Before Christmas. A Bologna nella sede dell’Associazione Alchemilla prendono vita dibattiti aperti all’insegna dell’incontro tra scienziati e scrittori, antropologi, filosofi, e assieme piccoli laboratori a cura di ExTemporanea, un gruppo di ricercatori impegnati nella comunicazione critica della scienza e nella contaminazione con la cultura.… Read the rest

Matematiche del contagio, pratiche d’attenzione

[Mattia Galeotti per scienceground.it]

Vocabolario

[latexpage]

Cominciamo introducendo tre termini che hanno riempito i dibattiti televisivi, i dialoghi nei talk show, i post sui social network: paziente zero, crescita esponenziale, picco epidemico.

Il paziente zero

La ricerca del paziente zero, già raccontata qui, è un esempio di ragionamento autoriferito. Non ha infatti l’obiettivo (né, spesso, la possibilità) di individuare questo “paziente originario”. Qual è quindi la sua funzione?

All’inizio del contagio il virus si espande ad albero: ad ogni individuo infetto è possibile associare una radice (colui che gli ha passato il virus) e vari germogli (le persone infettate).… Read the rest

{#11} I giorni del virus /2

In questo numero:

- Un abbraccio e un pensiero
- Letture consigliate
- I cattivi, visti da vicino
- Tavola videotonda

“When you invent the ship, you also invent the shipwreck; when you invent the plane you also invent the plane crash; and when you invent electricity, you invent electrocution… Every technology carries its own negativity, which is invented at the same time as technical progress.”

Paul Virilio, Politics of the Very Worst

Cari lettori,

siamo alla nostra seconda missiva scritta in tempo di quarantena, e se la fase 1 si avvicina alla fine, lo stesso concetto di fase 2 ci suggerisce che il virus sta segnando la nostra epoca in profondità.… Read the rest