{#18} Ecosistemi sonici – {#18 bis} L’anello mancante

«Now I will do nothing but listen, / To accrue what I hear into this song, to let sounds contribute toward it. / I hear bravuras of birds, bustle of growing wheat, gossip of flames, clack of sticks cooking my meals. / I hear the sound I love, the sound of the human voice, / I hear all sounds running together, combined, fused or following, / Sounds of the city and sounds out of the city, sounds of the day and night […]»

Walt Whitman, Song of myself

Care voci, cari suoni,

si avvicina Pasquetta, e anche quest’anno dovrem(m)o resistere alla tentazione di una rimpatriata.… Read the rest

{#17} Scienza Guerra e Società

«We don’t know what science is cooking up, 25 year-olds in the laboratories, and at the same time often scientists are not exposed to the bigger questions of ethics, history and politics. They are in their labs, doing their stuff, and they don’t really understand the implications of it.»

Jeff Halper, intervento a SGS (via scienceground.it)

Care lettrici di questa newsletter sporadica,

il 27 novembre 2020 Mohsen Fakhrizadeh, tra i più importanti scienziati nucleari iraniani, è stato ucciso in un agguato alla periferia di Teheran.… Read the rest

{#16} Gli ecosistemi sono di chi li abita

«Vorrei spendere una parola in favore della Natura, dell’assoluta libertà e dello stato selvaggio, contrapposti a una libertà e a una cultura puramente civili; vorrei considerare l’uomo come abitante della Natura, come sua parte integrante e non come membro della società.»

H.D. Thoreau, Walden

Carə membri della naturietà, o della societura,

si avvicinano i giorni più simbolici dell’anno, quelli in cui tradizionalmente (una tradizione antica di ben… due anni!) noialtri, di ritorno verso le rispettive famiglie, ci incontriamo brevemente a Bologna per fare il punto della situazione.… Read the rest

{#15} Voci

«The world is being broken down to be built up again, and eventually the sense of the new worlds will come out of the laboratory and penetrate into the smallest living techniques and habits of the whole people»

John Steinbeck, preface to Between Pacific Tides by Ricketts and Calvin


Care persone intere,

siamo ormai a più di un mese di distanza-tempo da Festivaletteratura di Mantova, dove il complesso organismo di eXtemporanea ha avuto modo di incontrarsi, rompersi e ricostituirsi nello spazio Scienceground, giunto periodicamente all’edizione 1.6666…

Meno periodica è la nostra Newsletter.… Read the rest

{#14 e mezzo} In medias res

Gentili abitanti del vostro specifico ecosistema,
questa newsletter, ancora più estemporanea (eXtemporanea) del solito, ha due scopi dichiarati.

Se siete dalle parti dell’ecosistema di Mantova, invitarvi a fare un giro da noi: ci trovate sempre al gazebo accanto alla Zanzara, qualcuno a gestire i laboratori, qualcun altro a scrivere queste righe. Qualcuno invece non lo troverete perché in giro a registrare il canto dei fiori di loto.

Se non siete dalle parti dell’ecosistema di Mantova, provare a incuriosirvi abbastanza da dare un’occhiata alla nuova sezione del sito del Festival a noi dedicata tramite (un po’ meno di) centouno piccoli dettagli su Scienceground 1.6666…

Read the rest

Scienceground 1.6666…

ECOSISTEMI

Un progetto di EXTEMPORANEA a FESTIVALETTERATURA

Mantova 7-13 Settembre 2020

«Gli esseri umani eccellono nella costruzione di nicchie ecologiche. Ci piace cambiare l’ambiente in modo che possa essere su misura per noi. Perciò togliamo dall’ambiente intorno a noi — la “natura” — quelle cose che possono avvelenarci, morderci o mangiarci.» «Neologismi come “olobionte” sono ormai entrati in letteratura, mostrando come ogni individuo biologico sia in realtà un ecosistema. La biologia dei sistemi dal canto suo avvalora sempre più la necessità di indagare la complessità di relazioni che connota i viventi.»

Read the rest