{#10} I giorni del virus /1

In questo numero:
- Un abbraccio (da un metro-e-mezzo)
- Letture consigliate
- Partecipa!
- La Grande Estinzione e altre storie

“Io so di scienza certa che ciascuno la porta in sé, la peste, e che nessuno, no, nessuno al mondo ne è immune. E che bisogna sorvegliarsi senza tregua per non essere spinti, in un minuto di distrazione, a respirare sulla faccia d’un altro e a trasmettergli il contagio. Il microbo, è cosa naturale. Il resto, la salute, l’integrità, la purezza sono un effetto della volontà e d’una volontà che non si deve mai fermare. L’uomo onesto, colui che non infetta quasi nessuno, è colui che ha distrazioni il meno possibile. ”

Albert Camus, La Peste

Cari lettori,

per questa volta rinunciamo ai nostri abituali convenevoli “sopra le righe”.

Vorremmo poter dare un contributo discreto all’elaborazione di quello che sta avvenendo. Per il momento, il meglio che possiamo fare è proporre una lista di letture consigliate e commentate.

Stiamo anche cercando di predisporre alcuni strumenti online ad accesso libero in cui instaurare delle discussioni al tempo stesso informate e informali: BachecaCOVID vorrebbe ospitare le impressioni e i pensieri di medici e operatori sanitari in prima linea; ET – Literature Digest #4 raccoglie una bibliografia scientifica ragionata (un altro progetto collaborativo di raccolta bibliografica si può trovare su a questo indirizzo).… Read the rest

{#9} Pecore elettriche

«Bender, a me non interessa se sei ricco. Ti amo per la tua intelligenza artificiale e il simulatore di sincerità»

Futurama

Buongiorno umani,

abbiamo appuntamento con la regina! Arriviamo tra poco. Intanto, sappiate che Scienceground è un progetto condotto da volontari del Centro di Giornalismo Investigativo. La comunità ExTemporanea che lo cura è una delle più vecchie e attive su Discord, e continua ad essere la più valida risorsa di supporto e informazioni. In occasione di Festivaletteratura era tradizione decorare la “nave” dandole la forma di un bel fiore. Scienceground è iniziato in maniera abbastanza semplice, ma durante le sue quasi nove ore è diventato sempre più complicato. A metà giornata, poco poteva dissuaderti dal pensare che lo spettacolo non fosse semplicemente una parodia dell’industria del cinema di Hollywood. Lo scorso settembre a Mantova sono venute molte persone giovani che hanno partecipato alla protesta contro la brutalità della polizia nella città. Ringraziamo tutti quelli che ci hanno visitato all’ospedale e alla guardia medica da tutta Australia, Irlanda e Nuova Zelanda – ringraziamo sinceramente tutti i nostri fan in giro per il mondo!

Siamo forse impazziti? Beh, questi paragrafi sono stati completati da un algoritmo che sta imparando a scrivere come gli umani, partendo da qualche parola iniziale ed estrapolando testi nuovi da materiali reperiti online.… Read the rest

{#8} Science before Christmas: programma

«Ma senza che gli altri non ne sappiano niente dimmi senza un programma dimmi come ci si sente»

Fabrizio De André, Verranno a chiederti del nostro amore

Cari festanti,

lo scorso 13 Dicembre, mentre la città dormiva, Santa Lucia si aggirava per i portici di Bologna ad attacchinare delle misteriose locandine fluorescenti…

Data la curiosità di tanti, è giunta l’ora di svelare il programma di Science Before Christmas! Oltre alle attività segnalate, altre saranno lasciate alla libera improvvisazione di ExTemporanea e ai tanti cavalieri che vorranno unirsi alla nostra tavola periodica.

Vi aspettiamo il 20 e 21 Dicembre presso la sede dell’Associazione Alchemilla, palazzo Vizzani, Via Santo Stefano 43. Ingresso a offerta libera.

Attività permanenti

Materia che computa

ExTemporanea

Per comprendere la computazione non servono i transistor: i primi calcolatori erano oggetti meccanici molto semplici. I materiali e volontari di ET sono sempre a disposizione e disponibili per fare un ragionamento e raccontare una storia.

Microbes Ensemble

Cinzia Delnevo

Disegno collettivo di colonie cellulari in accrescimento. Il loro statuto è incerto, interseca regni e domini sovvertendo i sistemi classificatori e nutrendo le fantasie umane.

Fanzine

ExTemporanea con Franco

Le rotative della Risograph della tipografia artistica Inuit stanno stampando a ciclo continuo 32 pagine di scienza e arte, che verranno servite ancora calde all’incontro conclusivo di sabato.… Read the rest

{#6} Convivere col guaio

«Sognai che l’universo visibile è persona fisica di Dio; che i vasti mondi che noi vediamo scintillare, milioni di miglia lontano nelle distese dello spazio, sono corpuscoli nel sangue delle sue vene; e che noi e le altre creature siamo i microbi che saturano i corpuscoli di vita innumerevole.»

Mark Twain, 3000 anni fra i microbi (Feltrinelli, 1996)

«Twain si lasciò ispirare dalle teorie scientifiche dell’epoca, la teoria delle malattie e la nuova teoria dei germi in particolare, la quale postulava che le malattie fossero causate da microbi, e si diffondessero attraverso il contatto con indivudui infetti. Questa scoperta, prontamente accettata dal pubblico, suggeriva quello che alcuni avevano già compreso, cioè che le frontiere che separano gli individui, e le nazioni, erano imprevedibilmente permeabili.»

R. L. Nichols, Infectious Imperialism: Mark Twain, Microbes and the Borders of the Citizen (traduzione nostra).

Cari germi,

vi starete chiedendo che diavolo ci è successo? Forse siete stati addirittura sollevati dal non ricevere più questa fastidiosa newsletter… Sorpresa: siamo ancora qui, e più virulenti che mai!

Un po’ come Treponema pallidum – uno degli “spiriti” che hanno infestato le storie che abbiamo recentemente letto e discusso – dopo i primi sintomi superficiali, a fine estate ci siamo latentizzati, insediandoci nel corpo di Festivaletteratura.… Read the rest

{#5} Se non ti piacciono i batteri, sei sul pianeta sbagliato

Pochi giorni all’inizio di Scienceground 1.5 @ Festivaletteratura.

C’eravamo ripromessi di essere puntuali e tempestivi, di comunicarvi tutti i progetti sottocoperta, di tenere spolverato il nostro Scienceground 1.5 nuovo fiammante. Ma, sotto l’ombrellone, troppo intenti a leggere e studiare, ci siamo scordati di voi…

Come ripagare? Così: abbiamo chiesto ai nostri futuri volontari e ospiti di proporre qualche frase dalle letture che hanno fatto per avvicinarsi al festival, e con queste abbiamo composto un piccolo percorso.

Ci vediamo a Mantova tra meno di una settimana!

Interpunzioni illustrate da Andrea De Franco.

“C’era là una donna che aveva da diciotto anni uno spirito che la teneva inferma; era curva e non poteva drizzarsi in nessun modo.”

Luca, La Bibbia

“Sarete Pasteur di microbi.”

Bruno Latour, I microbi. Trattato scientifico-politico

“«Uscivo allora dall’adolescenza». «Cioè quando si è impossessato di voi il microbo dell’indagine, del sentimento e del sapere».”

Corrado Alvaro, Belmoro

“Il selvaggio non può percepire la Bibbia del missionario; il passeggero non vede lo stesso cordame che vede l’equipaggio. Se vedessimo realmente l’universo, forse lo capiremmo.”

J.L. Borges, There Are More Things

“L’être qui vient à la conscience a pour grand maître le Hasard. Le Hasard c’est la rue. La rue diverse et multiple de vérités à l’infini, plus simple que les livres.”… Read the rest

{#4} Scienceground 1.5: Microbi

«Durante gli esperimenti di laboratorio [di Pasteur], i microbi facevano cose che non avevano mai fatto prima. […] Quando ti addentri nella scienza dei microbi, o dei virus, entri in un mondo di interazioni che appartengono a ciò che le persone chiamano “società”. […] Il passo successivo per la comunicazione scientifica non è parlare di razionalità ma di questi esseri viventi. E se consideri i batteri svilupperai simultaneamente la totalità sia della scienza che della società.»

Bruno Latour, estratti dall’intervista per Scienceground, Festivaletteratura, Settembre 2018

Buongiorno,

la ragione per cui ricevi questo flusso di coscienza è che quando ha iniziato a inondare la tua posta di punto in bianco non hai opposto resistenza, oppure ti sei spontaneamente iscritto per ragioni misteriose. Grazie! Se non ricordi di che cosa si tratta, rileggi i primi tre episodi qui. Per cancellarti, usa l’apposito pulsante che trovi qui sotto e verrai ANNIENTATO più velocemente della luce che viaggia nella nostra rete neurale – e anche dopo un tempo di procrastinazione casuale. Ma per favore facci sapere che cosa ti ha dato fastidio.

Siamo lieti di annunciare che all’interno di Festivaletteratura, a Mantova, dal 4 all’8 Settembre (il programma completo del Festival si può scaricare qui) si svolgerà Scienceground 1.5Read the rest

{#3} In onda!

«Ero consapevole di molti eventi per cui non avevo spiegazioni. Il parto con una dilatazione prolungata portava pressoché inevitabilmente alla morte. Le pazienti che partorivano prematuramente o per strada non si ammalavano mai, e ciò contraddiceva la mia convinzione che le morti fossero dovute a cause endemiche. La malattia appariva sequenzialmente tra i pazienti della prima clinica. I pazienti nella seconda clinica erano più sani, sebbene gli individui che vi lavoravano non fossero più abili o coscienziosi nelle loro mansioni. La mancanza di rispetto manifestata dai dipendenti verso il personale della prima clinica mi rese così infelice che la vita mi sembrò inutile. Tutto era in discussione; tutto sembrava inspiegabile; tutto sembrava incerto. Solo il grande numero di morti era una realtà inconfutabile.»
Ignaz Semmelweis, The Etiology, Concept and Prophylaxis Of Childbed Fever 1 (traduzione nostra)

Ciao!

Ricevi questa newsletter aperiodica perché sei ancora amico di un membro di ExTemporanea, l’equipaggio che cerca di creare un condotto spazio-temporale che connette le particelle elementari e l’analisi sociale. Puoi saperne di più qui e qui.

Se ne hai avuto abbastanza ci scusiamo: per cancellarti premi il tasto giusto in fondo alla pagina. Ma per favore dacci un consiglio su come evitare di essere insopportabili.… Read the rest

{#2} Leggere Il dottor Semmelweis

«La prima opera pubblicata di Louis-Ferdinand Céline è forse quella meno nota […] Senza dubbio Semmelweis non è ciò che ci si aspetterebbe oggi da un tesi di laurea in medicina. Si tratta prima di tutto di un lavoro puramente biografico che non si occupa delle teorie di Semmelweis dal punto di vista medico o scientifico.»

Ifri, Pascal A., A Reconsideration of Celine’s Semmelweis, from Questia

Ciao!

Se ricevi questa newsletter aperiodica significa che sei ancora amico di qualcuno che negli ultimi due anni ha lavorato duramente per realizzare Scienceground, uno spazio-tempo dedicato alla conversazione aperta su scienza, tecnologia e società. Puoi ascoltare i suoi primi vagiti qui. Inizialmente ci siamo definiti “piccola comunità scientifica temporanea”. Eppure, oggi siamo ancora qui e siamo sempre più numerosi… Per ora ci piace chiamare la nostra comunità ExTemporanea.

Se ti sembra che siamo troppo invadenti, le nostre scuse: in fondo alla pagina potrai trovare il link per cancellarti. Per favore facci però sapere perché lo premi.

Quindi, senza ulteriori indugi: cercalo nella tua libreria di casa. Dai un’occhiata a quella dei tuoi migliori amici. Chiedi loro se i loro amici più cari lo possiedono. Se così non si trova, prendilo in prestito alla biblioteca pubblica più vicina.… Read the rest

{#1} A proposito di Scienceground

«Che il linguaggio purificato della scienza, o persino il linguaggio più ricco e purificato della letteratura, debbano mai essere adeguati a ciò che viene dato dal mondo e dalla nostra esperienza è, nella natura stessa delle cose, impossibile. Accettando allegramente questo fatto, avanziamo insieme, uomini di lettere e uomini di scienza, sempre più lontano nelle regioni dell’ignoto, in continua espansione.»

Aldous Huxley, Literature and Science (traduzione nostra)

Ciao!

Se ricevi questa newsletter aperiodica significa che sei amico di qualcuno che negli ultimi due anni ha lavorato duramente per realizzare Scienceground, uno spazio dedicato alla conversazione aperta su scienza, tecnologia e società.

Se non ti va di prendere parte a questa conversazione, ci scusiamo: in calce a questa mail troverai un link per disiscriverti. Ma ti chiediamo per favore di farci sapere perché te ne vuoi andare.

La prima edizione ufficiale di Scienceground si è svolta nel Settembre 2018 a Festivaletteratura, il più importante festival letterario in Italia. Festivaletteratura ha luogo a Mantova ogni anno attorno al secondo weekend di Settembre, ed il suo programma è ricco e variegato – dovresti darci un’occhiata!


Perché la scienza in un festival letterario? Ecco una risposta semplice. Quando gli scienziati si incontrano, comunicano i risultati della loro ricerca tramite passaparola: proprio come si tramandano favole e saghe.… Read the rest